Il mosaicista, Pietro Coraggio nato a Venafro (IS) nel 1977 si avvicina all’arte musiva come autodidatta ed è affascinato al punto da decidere nel 2004 di iscriversi al corso di mosaicista progettista svoltosi nella sede del consorzio provinciale di Ravenna per la formazione professionale conseguendo la qualifica di mosaicista progettista.

Positiva la prima esperienza artistica che gli permette di contribuire, con la direzione di Silvana Costa, alla realizzazione della rotonda “NATURA VERA” che abbellisce la rotatoria di Ponte Nuovo nella città di Ravenna. Debutta alla VI edizione 2007 del Festival delle Arti di Cervia e nel 2008 espone nella stessa città in collettiva al “Magazzino del Sale”.

Nel maggio 2008 collabora con il gruppo mosaicisti di Ravenna partecipando al progetto “FUTURE WOMAN“ diretto dal maestro Marco Santi. Esperienza anche nel cantiere ad Acqui Terme nel settembre 2009 per il distaccamento di antichi mosaici romani.

Sempre con il gruppo mosaicisti nel luglio 2009 contribuisce alla realizzazione della fontana “La Fata Morgana” situata all’ingresso nord dell’aeroporto “Tito Minniti” in Reggio Calabria.

Nel 2009 inaugura “Idee Riflesse”, punto vendita sito a Venafro e tutt’ora operativo. Dal 2010 si dedica prevalentemente all’attività di laboratorio riproducendo su commissione privata copie di quadri d’autore come “I bevitori” di Vincent van Gogh, copie di mosaici romani e greci e rivestimenti dal design moderno. Dal 2010 predilige partecipare alle manifestazioni Arti e Mestieri di Agnone e Castel di Sangro.

Nel 2013 il primo lavoro pubblico commissionato dall’Amministrazione Comunale di Castel di Sangro (AQ) nel rivestimento con tecnica a palladiana di 90 mq su tre dune di sparti traffico. Nel 2016 su commissione dell’Amministrazione Comunale di Colli a Volturno (IS) inizia l’opera monumentale in memoria degli immigrati di Colli a Volturno. Attualmente si dedica anche ad attività didattiche formative, svolgendo corsi di mosaico artistico per adulti e bambini.

Idee Riflesse progetta, realizza ed installa mosaici artistici e complementi d’arredo per interni ed esterni. Decora pavimenti, pareti, soffitti e volte, tavoli, rivestimenti per cucine e camini, mobili, fontane, bagni, attività commerciali ed edifici pubblici, soggetti decorativi, figurativi e sacri tratti da capolavori dell’arte rinascimentale, moderna e contemporanea. Propone inoltre specchiere dalle diverse forme e dimensioni, cornici porta foto, lampade, pannelli funzionali, orologi, bomboniere per matrimoni, comunioni, lauree, cresime, battesimi e liste di nozze con set abbinati. Ogni progetto è “unico”, disegnato tenendo conto della sua specifica collocazione, in base alle esigenze e al budget del cliente.

Idee Riflesse si avvale di antiche tecniche romano-bizantine per il mosaico tradizionale e più moderne per il mosaico contemporaneo, garantendo prodotti raffinati e durevoli nel tempo.

Presta grande attenzione a design e materiali: per le strutture utilizza materiali edili di alta qualità, selezionati in base a caratteristiche del luogo e condizioni ambientali. Per le decorazioni utilizza i pregiati smalti di Murano, tessere d’argento e d’oro zecchino, marmi policromi, pietre naturali, specchi e vetri opalescenti e argentati tagliati ed applicati singolarmente a mano.

Idee Riflesse collabora con validi artigiani per strutture in legno, ferro, alluminio, rame e marmo fornendo così al cliente un servizio completo dalla progettazione alla posa in opera, garantendo la qualità del prodotto in ogni dettaglio.

I mosaici vengono realizzati nel laboratorio di Idee Riflesse, trasportati in loco, messi in opera oppure spediti.

Il mosaico è una tecnica dalle origini millenarie e ha trovato le sue espressioni più compiute arricchendo manufatti artistici di varia natura. Un’arte preziosa, frutto di un paziente e raffinatissimo gioco di accostamenti di materiali diversi. Negli ultimi decenni artisti, maestri mosaicisti, architetti e designer hanno saputo reinterpretare appieno le potenzialità dell’arta musiva, rinnovandone il linguaggio nel rispetto della sua sempre attuale forza espressiva.

Un percorso dunque tra passato e futuro che permette di riconoscere le linee di sviluppo del mosaico e di apprezzarne il continuo mutamento in contesti culturali in costante divenire. La sperimentazione contemporanea è stata, infatti, in grado di riscoprire quel dialogo particolare con la materia che da sempre caratterizza il mosaico, di valorizzare la luce come veicolo di bellezza e di significato, grazie a una costante evoluzione e rivalutazione della prassi artigianale.